camerun
Indietro

Bangoulap (con puntata a Foumbam) - martedė 29 dicembre 1992

Mi sto apprestando a trascorrere il mio capodanno pių caldo, in terra africana. Qui al villaggio, comunque, non fa poi tanto caldo. La sera mi č indispensabile il mio maglione e, a volte, rimpiango il caldo giaccone che ho "prestato" a Jeannette la prima sera al villaggio, senza pensare che qui prestare significa regalare.

La mattina vado con Titi, la figlia di Jeannette, a raccogliere l'acqua che mi serve per lavare denti e viso. Il mercoledė e il sabato sono giorni di mercato e si va a fare la spesa. Passeggio, leggo, scrivo, cerco di imparare la lingua, esperienza quest'ultima piuttosto frustrante.

Ieri avevamo appuntamento con Mr Abou per visitare il sultanato Bamoun, ma non si č presentato all'appuntamento. Abbiamo deciso di andare lo stesso, noi tre. La strada per Foumbam č pessima, ma ne č valsa la pena. Il palazzo del sultanato Bamoun č davvero splendido. Io ho comprato qualche oggetto di artigianato, Justin delle monete antiche. A causa dell'appuntamento mancato e della pessima strada, siamo tornati al villaggio alle dieci di sera. La mamma era preoccupata. Fortunatamente per noi, ci aveva messo da parte un po' di cibo: avevamo finito tutti i soldi ed eravamo affamati come lupi.